Come trasformare un IP dinamico in un DNS
Data: Domenica, 15 maggio 2005 @ 16.14.20 W. Europe Daylight Time
Argomento: FAQ e Guide


Pensate che sia difficile? No, al contrario, è un giochetto da ragazzi! Non serve nient'altro che un account su No-IP.com ed il piccolo programma "Dynamic DNS Update Client", di poco più di 650Kb, scaricabile sempre da No-IP.com.

Per prima cosa registratevi sul sito inserendo nome, cognome, indirizzo email valido ed una password. Eseguito il login accederete al vostro pannello di gestione: nella sezione Host/Redirects scegliete Add ed utilizzate la scheda Hostname Informations per scegliere il dns che diventerà il vostro nome in Internet. Essendo un servizio free (No-IP Free Domains) potrete scegliere il primo ed il secondo livello solamente all'interno di un elenco messo a disposizione da No-IP; è un piccolo inconveniente da accettare per avere un dns totalmente gratuito.
Dopo aver scelto il vostro hostname (per esempio maxcasa.no-ip.info) definite il tipo di host come DNS Host (A): il vostro dns diventerà il mirror del vostro indirizzo ip, e potrete accedere a tutte le porte che avrete nattato sul vostro router casalingo. Per capirci: se normalmente avreste dovuto scrivere 123.211.32.69:21 per accedere al server ftp ora vi basterà scrivere ftp://maxcasa.no-ip.info, e lo stesso per porte non standard quali 8798 (http://maxcasa.no-ip.info:8798 ammesso che risponda un server web). Bello, no?

Nel pannello di gestione degli host non vi occorre configurare più niente. Da considerare casi speciali quali un server di posta sulla vostra rete locale che volete rendere accessibile dall'esterno, tramite indirizzo email: in questo caso dovrete definire un record MX (con relativa priorità) compilando i campi della scheda Mail Options. Ad esempio, considerando ancora un dns registrato come maxcasa.no-ip.info, avrete a disposizione un mail exchange tutto vostro (webmaster@maxcasa.no-ip.info).
Non dimentichiamoci che gli host realizzabili sono illimitati, quindi se volete fare la figata di configurare il vostro serverino Apache per gestire dei siti multipli (con relativi domini) lo potete fare.

Veniamo all'installazione del client di update. Nella sezione No-IP Downloads potete scegliere la versione per la piattaforma che più vi aggrada (Win, Mac o Linux); tratterò quella per Windows, dato che è quella che ho installato attualmente sul PDC.
L'uso del Dinamic Update Client (DUC) è un metodo molto più comodo rispetto alla gestione dei dns manuale dal sito di No-IP, dato che tutto quello che dobbiamo fare è scaricare il programma e configurarlo al primo utilizzo. Dopo aver installato il client, cliccate sull'icona del programma: a questo punto dopo l'installazione comparirà una finestra in cui dovete inserire l'email e la password con cui vi siete registrati sul sito. Dopo che il DUC avrà eseguito il login con i dati da voi forniti compariranno i DNS che avete scelto in precedenza; ora vi basterà selezionare quelli che volete aggiornare in automatico (generalmente tutti).
Dalle opzioni di configurazione potrete scegliere ogni quanti minuti eseguire il controllo dell'IP e l'eventuale aggiornamento dei DNS (il valore minimo è 5 minuti) e l'esecuzione del DUC come servizio, piuttosto che come programma in esecuzione automatica.

Tutto qui, ora divertitevi!






Questo articolo proviene da .:: FaITh.net ::: Servizi Web e Risorse On-Line
http://www.faithsystems.net/

L'indirizzo URL per questa news è
http://www.faithsystems.net/modules.php?name=News&file=article&sid=6